Tele per formaggi: come pulirle in maniera ottimale?

Pulimav Technology

Tele per formaggi: come pulirle in maniera ottimale?

Importanza di una sanificazione efficace

All’interno di ogni industria casearia le tele vengono utilizzate nella produzione dei formaggi: la loro funzione è quella di favorire il drenaggio regolare del siero, nelle fasi di composizione e scolatura del formaggio. Essendo un’attrezzatura che entra a contatto con quello che sarà poi il prodotto finale, è fondamentale curare la pulizia delle tele in modo che non siano un ricettacolo di batteri: l’ambiente tipicamente umido in cui i formaggi vengono lavorati, infatti, rende facile la proliferazione di microrganismi patogeni.

Nei caseifici, lo sporco può essere di due tipi: lo sporco organico (dovuto principalmente ai residui del prodotto caseario in sé) e lo sporco inorganico (composto da calcare e incrostazioni tipiche di questi ambienti, definite generalmente con l’espressione “pietra di latte”).

Per eliminare entrambi questi tipi di sporco – anche secondo diverse normative di legge che regolano le produzioni alimentari – le tele devono seguire degli specifici processi di lavaggio che devono permettere una perfetta disinfezione senza causare il danneggiamento del tessuto.

Ascolta la voce di chi ha già scelto Pulimav per la propria attività

 

Quali soluzioni per la pulizia delle tele?

Lo sporco da eliminare nel lavaggio delle tele è prevalentemente organico e, per questo motivo, si devono rispettare lavaggi frequenti. Per questi lavaggi, dunque, è necessario scegliere detergenti e disinfettanti specifici per questo tipo di esigenza. Si consiglia l’utilizzo congiunto di un detergente completo specifico per il lavaggio meccanico e automatico delle tele (con formula concentrata e ad elevata resa che consenta di ottenere un ottimo punto di bianco e di prevenire fenomeni corrosivi sulle macchine lavatrici) e di un disinfettante ossidante a base di acido peracetico, prodotto concentrato con comprovata attività battericida, levuricida e virucida.

Inoltre, è importante utilizzare apparecchiature dotate di sistemi di diluizione del detergente: grazie a questi sistemi, il prodotto di detergenza non cade direttamente sulla tela ma viene condotto alla base della vasca di lavaggio. Ciò permette al detergente di essere diluito uniformemente fino al raggiungimento del livello d’acqua idoneo al lavaggio.

Anche la conformazione del cesto della lavatrice professionale utilizzata è da tenere in considerazione: per un lavaggio ottimale è consigliata una particolare struttura dotata di piccole bombature e numerosi fori, che consenta una rapida estrazione dell’acqua nelle fasi di scarico e di centrifuga. Una conformazione di questo tipo non solo garantisce una pulizia perfetta, ma conferisce al cesto un’azione meccanica che, non danneggiando la tela, ne prolunga la durata fino al 50%.

A seconda di specifiche esigenze, è bene studiare dei programmi di lavaggio ad hoc, in modo da avere una corretta sanificazione delle tele e rimuovere la carica batterica nel rispetto dei tessuti.

Conclusione

In questo articolo, Pulimav ti ha offerto qualche dritta per orientarti verso le giuste soluzioni e ottenere una sanificazione ottimale ed efficace delle tele per formaggio utilizzate nella tua azienda.

Pulimav offre i più innovativi sistemi e attrezzature professionali per le pulizie nelle industrie alimentari, per soddisfare ogni esigenza di sanificazione e igiene. Se sei curioso di saperne di più e di trovare la soluzione più adatta a te non esitare a contattarci: gli esperti Pulimav sono disponibili per rispondere ad ogni tua domanda e farti conoscere i sistemi più efficaci per mantenere sempre ambienti puliti e sani!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *